Lunedì, 14 Gennaio 2019

Novita' per la verifica periodica delle bilance

È recentemente entrato in vigore il Decreto Ministeriale che regolamenta la normativa sui controlli degli strumenti di misura in servizio e sulla vigilanza sugli strumenti di misura conformi alla normativa nazionale ed europea.
Diverse le novità per gli utilizzatori di strumenti di misura in transazioni commerciali come ad esempio le bilance.

Novita' per la verifica periodica delle bilance


Il Decreto unifica la normativa relativa alla verifica periodica e ai controlli casuali di tutti gli strumenti di misura in servizio (cd. "nazionali", CEE, MID), e attribuisce la competenza dell'esecuzione della verificazione periodica ai soli organismi accreditati, armonizzandone i requisiti, mentre agli Uffici Metrici resta attribuita la funzione di vigilanza in materia di Metrologia Legale.


Per un periodo transitorio di 18 mesi, fino al 18/03/2019, tuttavia la verifica periodica degli strumenti metrici non MID può essere chiesta ancora anche alla CCIAA, previa verifica della disponibilità della strumentazione idonea da parte della stessa. Al termine di tale periodo non sarà più possibile richiedere la verifica periodica agli uffici metrici camerali e non sarà più considerata liberatoria la richiesta di verifica alla CCIAA, anche se precedente al 18/03/2019 ma non ancora eseguita.
Infine, ogni strumento metrico in servizio dovrà essere dotato del "Libretto Metrologico", rilasciato al più tardi in occasione della prima verifica periodica, su cui sono registrati tutti gli interventi, verifiche e controlli effettuati nel tempo su quello strumento. Gli utenti metrici sono obbligati alla conservazione del Libretto e alla sua presentazione in caso di controlli.


Che cosa cambia per gli Utenti Metrici
Gli utenti metrici devono comunicare entro 30 giorni alla CCIAA in cui lo strumento è utilizzato la data di inizio di utilizzo di tale strumento, indicando marca, modello, matricola, anno di marcatura CE e di marcatura metrologica supplementare, nonché data di inizio utilizzo, Portata minima e massima e luogo in cui lo strumento è ubicato (se diverso dalla sede del titolare).
Devono, inoltre, comunicare la data di fine utilizzo dello strumento metrico.
Gli strumenti metrici in uso devono essere in regola con la verificazione periodica, quindi devono riportare il contrassegno verde non scaduto. La verifica periodica deve essere richiesta almeno 5 giorni lavorativi prima della scadenza.
La scadenza non è più da intendersi a fine mese ma al giorno esatto della precedente verifica, rilevabile dal Libretto Metrologico (se presente) o da documento rilasciato dal verificatore (Laboratorio/Organismo o CCIAA).
La verifica periodica, inoltre, deve essere richiesta entro 10 giorni lavorativi dall'avvenuta riparazione, se tale riparazione ha comportato la rimozione di etichette e/o sigilli, anche di tipo elettronico. Ogni intervento (riparazione, verifica, ispezione) sarà riportato sul Libretto Metrologico.

Fino al 18/03/2019 la richiesta di verifica per strumenti non MID potrà essere inviata a Laboratorio/Organismo o alla CCIAA, con il consueto modulo di richiesta. Nel caso in cui la CCIAA non disponga dell'idonea strumentazione il richiedente dovrà provvedere alla presenza della stessa, indicando sulla richiesta la ditta che assisterà l’Ufficio Metrico alla verifica.

Letto 75 volte

Cerca nel sito

Circuito 2100

banner ascom servizi

banner periodici confcommercio

lavora con noi

Newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Registrati per essere sempre aggiornato con le nostre iniziative.
Privacy e Termini di Utilizzo

banner 3-piccolo

banner confidi

banner iscom

banner sanitas

banner enasco

ascom cesena app iphone

ascom cesena youtube

Desideri ricevere ulteriori informazioni? Chiamaci allo 0547 639811 oppure scrivici!