Desideri ricevere ulteriori informazioni? Chiamaci allo 0547 639811 oppure scrivici!

 
Lunedì, 17 Agosto 2020

Emergenza coronavirus - *obbligo di indossare le mascherine all’aperto e sospensione attività di ballo* - ordinanza Ministro della salute 16 agosto 2020

Il Ministro della Salute ha emanato un’ordinanza, in corso di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, che dispone nuove misure urgenti per la limitazione della diffusione della pandemia sul territorio nazionale.

In particolare:

 

a) è fatto *obbligo dalle ore 18.00 alle ore 06.00 sull’intero territorio nazionale di usare protezioni delle vie respiratorie anche all’aperto*, negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico nonché negli spazi pubblici (piazze, slarghi, vie, lungomari) ove per le caratteristiche fisiche sia più agevole il formarsi di assembramenti anche di natura spontanea e/o occasionale;

 

b) sono *sospese, all’aperto o al chiuso, le attività del ballo* che abbiano luogo in discoteche, sale da ballo e locali assimilati destinati all’intrattenimento o che si svolgono in lidi, stabilimenti balneari, spiagge attrezzate, spiagge libere, spazi comuni delle strutture ricettive o in altri luoghi aperti al pubblico.

 

La violazione delle suddette prescrizioni è punita con  la sanzione amministrativa pecuniaria da 400 a 1.000 euro e, nel caso di violazione commessa nell'esercizio di un’attività di impresa, con la sanzione amministrativa accessoria della chiusura dell’attività da 5 a 30 giorni. 

 

In caso di reiterazione della stessa violazione la sanzione amministrativa è raddoppiata e quella accessoria è applicata nella misura massima.

 

Le Regioni non possono derogare a tali prescrizioni e possono introdurre ulteriori misure solo in termini più restrittivi.

 

Notare che mentre nella versione iniziale si sospendevano "le attivita' che abbiano luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati", in quella nuova lo stop riguarda solo "l'attivita' del ballo". Le discoteche e locali simili, dunque, possono rimanere aperte limitandosi a svolgere altre attivita', come la ristorazione ad esempio.

 

E tra le attivita' interessate dal divieto di ballo vengono anche citate quelle che si svolgono "in lidi, stabilimenti balneari, spiagge attrezzate, spiagge libere, spazi comuni delle strutture ricettive o in altri luoghi aperti al pubblico.

Letto 85 volte

Corona Virus - Aggiornamenti

Area Associazioni Sportive

Circuito 2100

banner ascom servizi

lavora con noi

Newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Registrati per essere sempre aggiornato con le nostre iniziative.
Privacy e Termini di Utilizzo

banner sanitascom

banner confidi

banner iscom nuovo

 

banner enasco

ascom cesena youtube

Desideri ricevere ulteriori informazioni? Chiamaci allo 0547 639811 oppure scrivici!