Accetti i Cookies?
  • Campagna associativa 2015
  • Sportello creazione impresa

In evidenza

Ricognizione Danni 6 febbraio della Regione Emilia-Romagna

Ricognizione Danni 6 febbraio della Regione Emilia-Romagna

Nel seguente link troverete i moduli predisposti dalla Regione Emilia Romagna per la ricognizione dei danni subiti dalle attività produttive ed economiche e dai privati a seguito dell'alluvione del 6 Febbraio 2015 da presentare tassativamente entro il giorno SABATO 06 GIUGNO 2015 al Comune di Gambettola. http://www.comune.gambettola.fc.it/avviso-pubblico-ricognizione-danni-subiti-esondazione-del-6-febbraio/  

Obbligo POS: stop alle sanzioni

Obbligo POS: stop alle sanzioni

POS obbligatorio per professionisti ed esercenti, ma senza sanzioni in caso di inadempienza (mancato utilizzo del POS per i pagamenti sopra i 30 euro). È il risultato del ritiro del disegno di legge n.1747 che era arrivato al vaglio della Commissione Finanze di Palazzo Madama. Il motivo? La mancanza delle necessarie coperture economiche, oltre alle proteste delle diverse categorie professionali che denunciavano i costi e gli ulteriori oneri a carico dei professionisti.

Il Ministero dell'Economia conferma la posizione di Fipe sugli Home Restaurant: riconoscimento che segna il passo

Il Ministero dell'Economia conferma la posizione di Fipe sugli Home Restaurant: riconoscimento che segna il passo

Si ha il piacere di informare i soci pubblici esercizi che il Ministero dello Sviluppo Economico ha integralmente confermato quanto sostenuto dalla Fipe relativamente alla natura commerciale delle attività effettuate dai cosiddetti Home Restaurant.Il Ministero, infatti, non solo definisce esplicitamente tali attività come attività economiche in senso proprio, ma afferma anche che la disciplina commerciale applicabile agli Home Restaurant è quelle relativa alle attività di somministrazione di alimenti e bevande al pubblico – artt. 64 e 71 D.Lgs. 59/2010 – sia per quanto riguarda il possesso dei requisiti necessari (morali e professionali) sia per l’obbligo di presentazione di una SCIA per l’inizio dell’attività o eventualmente della richiesta di autorizzazione, ove trattasi di attività svolte in zone tutelate. Ne consegue anche che tali attività sono soggette all’accertamento del requisito della sorvegliabilità che, per i locali ubicati sopra il piano terra, è di competenza dell’autorità di pubblica sicurezza, ovverosia del Questore.Non si può che esprimere apprezzamento per tale risoluzione, dato che con essa il Mise fa sì che il principio “stesso mercato, stesse regole” sia effettivamente applicato, in quanto la diffusione di queste attività sta creando un’ulteriore forma di mercato parallelo e di concorrenza sleale nei confronti dei pubblici esercizi. Al fine di non...

Confcommercio Notizie n.4 del 2015

Confcommercio Notizie n.4 del 2015

Scarica l'allegato

Sondaggio sulla sicurezza: la percezione degli imprenditori cesenati

Confcommercio Cesenate ha condotto un'indagine sulla percezione della sicurezza nel comprensorio. I risultati sono stati presentati giovedì pomeriggio alla Biblioteca Malatestiana nell'ambito del convegno "Sicurezza, criminalità e prevenzione". Vi proponiamo i risultati del questionario che ha coinvolto 250 imprenditori nostri soci.

Desideri ricevere ulteriori informazioni? Chiamaci allo 0547 639811 oppure scrivici!